Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI



Tachigrafi digitali

L'articolo 8 del regolamento (UE) n. 165/2014 prevede che a decorrere dal 15 giugno 2019 tutti i veicoli immatricolati nell'UE siano dotati di un tachigrafo cosiddetto intelligente, con il conseguente obbligo per gli Stati membri di rilasciare alle officine stabilite sul proprio territorio nazionale, carte tachigrafiche di nuova generazione.

 

I Centri tecnici che ancora non dispongono dei requisiti (formazione specialistica e attrezzature), continueranno ad operare con le carte attualmente in distribuzione, che potranno essere regolarmente rinnovate e distribuite fino al 15 giugno 2019.

 

Dopo tale data per il rinnovo di dette carte il Centro Tecnico, se non ha provveduto a regolarizzare l’autorizzazione prima, dovrà provvedere ad integrare o meglio estendere l’autorizzazione per l’attività sui Tachigrafi di nuova generazione per poter presentare la domanda di rinnovo.

 

Le carte tachigrafiche emesse sino al 15 giugno 2019 sono valide sino a normale scadenza e potranno essere rinnovate solo dopo regolarizzazione dell’autorizzazione ministeriale.

 

Alla pagina seguente del sito di Unioncamere, dedicato al tachigrafo digitale, - http://www.metrologialegale.unioncamere.it/content.php?p=tach.2.1 - sono descritte le procedure per l'estensione dell'autorizzazione e all'accesso alle carte relative.

 

Le Camere di commercio, il Ministero e l'Unioncamere riceveranno specifica istanza dagli operatori che dispongono dei requisiti (il testo pubblicato nella pagina sopra richiamata è stato concordato con il Ministero). E saranno accettate le domande delle carte, dopo aver ricevuto conferma dell'estensione, anche provvisoria, dell'autorizzazione da parte del Mise.

 

In Italia, così come in alcuni altri Paesi, non è stato ancora possibile procedere all’omologazione della nuova generazione di carte a causa di ritardi nell’adeguamento della normativa nazionale.

 

Di conseguenza, la Commissione europea ha consentito di attuare una soluzione transitoria, in applicazione del principio di mutua assistenza tra Stati membri previsto dall'art. 40 del regolamento (UE) n. 165/2014, che permetta ai Paesi membri che lo necessitano di avere temporaneamente accesso alle carte emesse da un altro Stato, sulla base di accordi bilaterali tra le parti.

A tal fine, il Ministero Sviluppo Economico, ha richiesto ad Unioncamere, in qualità di Ente che coordina le attività delle Camere di commercio, Card issuing Authorities in Italia, di prendere accordi con altro Stato membro disposto alla fornitura temporanea delle carte tachigrafiche di nuova generazione.

 

Si precisa che - nelle more dell'adeguamento normativo nazionale - in questa fase l'accesso alle carte estere sarà garantito esclusivamente a costruttori e centri tecnici autorizzati, ai quali il Ministero avrà preventivamente accordato l'estensione provvisoria dell'autorizzazione ad operare sui tachigrafi di nuova generazione.

 

Nel periodo transitorio le carte acquistate dagli operatori avranno il costo concordato con lo Stato estero fornitore che sarà presto pubblicato sulla pagina dedicata del sito sopra richiamato.

 

Nell'ambito di questo regime temporaneo le Camere di commercio saranno, invece, chiamate a verificare i requisiti dei Centri tecnici che avranno presentato istanza, mediante visita da eseguirsi in concomitanza con il rinnovo dell'autorizzazione e comunque entro i 60 giorni successivi alla ricezione dell'istanza. Di tale verifica sarà inviato rapporto al Mise, confermando, in particolare, la disponibilità delle nuove attrezzature necessarie per operare sul tachigrafo intelligente.

 

Nel periodo transitorio le carte acquistate dagli operatori avranno il costo concordato con lo Stato estero fornitore che sarà presto pubblicato sulla pagina dedicata del sito sopra richiamato.

 

Per le altre tipologie di carte (conducente e azienda) rimangono valide e interoperabili su tutte le diverse generazioni di tachigrafo digitale; non dovranno essere sostituite e potranno essere regolarmente emesse e rinnovate fino al 15 giugno 2019, secondo le consuete modalità e utilizzate sino a scadenza naturale della loro validità e successivamente verranno rilasciate, anche per le altre tipologie di carte, quelle di nuova generazione.

 

Pagine Correlate