Camera di Commercio di Cagliari - Registro Imprese



sabato 24 giugno 2017


Menù principale



verifichePA


Fatturazione Elettronica



Registro Imprese

registro
registro2

La Camera di Commercio - attraverso la sezione Registro delle Imprese - gestisce una vera e propria anagrafe economica delle aziende che operano nella provincia. La sezione consente il rilascio, in tempo reale, di vari certificati sulla vita delle aziende e la raccolta di informazioni su tutte le attività economiche.

 

Tutte le ditte che svolgano un'attività economica sono obbligate - per soddisfare le esigenze di pubblicità legale - ad iscriversi al Registro delle Imprese.

Il Registro è composto da una Sezione ordinaria, tre Sezioni speciali (che accolgono rispettivamente gli imprenditori agricoli, i piccoli imprenditori - compresi i coltivatori diretti - e le società semplici) e una Sezione nella quale sono annotate d'ufficio le denunce presentate dalle imprese artigiane ai vari Albi provinciali.

Mentre l'iscrizione nella Sezione ordinaria ha effetti di pubblicità costitutiva per le società di capitali e di pubblicità dichiarativa per tutti gli altri soggetti, l'iscrizione nelle Sezioni speciali assolve la funzione di certificazione anagrafica e di pubblicità-notizia.

Le imprese iscritte sono classificate secondo l'attività svolta, in base ai codici ATECO 2007

Possono iscriversi alla Sezione ordinaria del Registro Imprese sia società che persone fisiche, e più dettagliatamente:

  • imprenditori individuali che svolgano attività industriale, commerciale, di trasporto, bancaria o assicurativa, di servizio e possano essere considerati medio-grandi;
  • società di persone, società di capitali, società cooperative anche se non esercitano un'attività commerciale, consorzi con attività esterna, società consortili;
  • gruppi europei di interesse economico (GEIE);
  • società di mutua assicurazione;
  • società estere con sede secondaria in Italia;
  • enti pubblici economici che svolgano un'attività principale di tipo commerciale;
  • aziende e consorzi di enti locali.


L'iscrizione al Registro deve essere effettuata al momento della nascita dell'impresa, e successivamente gli iscritti devono denunciare - entro 30 giorni dall'evento - ogni modifica o la cessazione dell'attività. Domanda di iscrizione e successive comunicazioni possono essere trasmesse per via telematica (con l'uso della smart card, che permette di apporre la firma digitale ai documenti).


È a disposizione degli utenti anche il numero del CALL CENTER REGIONALE 06-64892810 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 18:30 e il sabato dalle ore 8:00 alle ore 13:00, tranne i festivi (il costo delle chiamate dipende dall'operatore telefonico di appartenenza). 

Gli operatori specializzati del call center regionale potranno risolvere dubbi e problemi a proposito di diritto annuale, firma digitale e pratiche telematiche, oltre che sull'uso dei software Fedra e Telemaco. In caso di quesiti insoliti o particolarmente complessi, l'operatore potrà richiamare l'utente dopo aver raccolto le informazioni necessarie.
Le nuove procedure telematiche non riguardano l'impresa individuale e i soggetti iscritti nel Repertorio Economico Amministrativo.

Per le operazioni svolte in modalità telematica o su supporto informatico è previsto un addebito per bollo virtuale e diritti, di importo variabile: 42 euro per le ditte individuali, 59 euro per le società di persone e 65 euro per le società di capitali. Questi importi, in vigore dal 1º febbraio 2005, sono stati fissati dal D.L. n. 7 del 31 gennaio 2005, pubblicato lo stesso giorno sulla Gazzetta Ufficiale n. 24. L'impresa verserà il forfait - utilizzando il sistema Telepay - al momento della trasmissione della domanda o al momento della consegna del dischetto alla Camera di commercio. Sarà poi compito della Camera riversare all'Erario l'importo del bollo.

Gli importi dei diritti di segreteria dovuti dagli utenti per i servizi resi dal Registro imprese sono stati aggiornati dal decreto 17 luglio 2012.


Tutti gli iscritti al Registro delle Imprese inoltre devono versare alla Camera di commercio il diritto annuale, secondo gli importi e le modalità previsti dalla legge 23 dicembre 1999 n. 488, all'art. 17.

Istituito nel dicembre 1993 con la legge 580, il Registro delle Imprese è divenuto operativo nel febbraio 1996, con la pubblicazione del regolamento di attuazione. Ha unificato funzioni e compiti del Registro delle Società - che era affidato alle Cancellerie commerciali dei Tribunali - e del Registro Ditte, già tenuto dalle Camere di commercio.

L'Ufficio camerale del Registro delle Imprese svolge inoltre una serie di compiti secondari, come la gestione delle qualificazioni per autoriparatori, impiantisti ed imprese di pulizia, l'archiviazione dei bilanci aziendali su supporto ottico, la vidimazione dei libri sociali (tel. 070.60512.428).

L'Ufficio del Registro Imprese è diretto da un conservatore nominato dalla Giunta camerale e sottoposto alla vigilanza di un giudice delegato dal presidente del Tribunale.

Pagine Correlate

Per informazioni rivolgersi a:

REGISTRO IMPRESE

indirizzo Largo Carlo Felice, 70, piano terra - 09124 Cagliari
telefono 06-64892810
fax 070/60512.453
mail registro.imprese@ca.camcom.it
note Pec: registroimprese@ca.legalmail.camcom.it // Il numero 06-64892810 è attivo dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8:00 alle ore 18:30 e il sabato dalle ore 8:00 alle ore 13:00, tranne i festivi.